Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati




Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Servi di Dio > Serva di Dio Giovanna di Gesù (Giovanna de Neerik) Condividi su Facebook Twitter

Serva di Dio Giovanna di Gesù (Giovanna de Neerik) Religiosa e fondatrice

.

Gand, Fiandre orientali, Belgio, 3 agosto 1576 – Linburgo, Paesi Bassi, 26 agosto 1648


Giovanna (Jeanne) de Neerinck nacque il 3 agosto 1576 a Gand, in Belgio, in una famiglia benestante.
Fin da bambina era convinta che le sue ricchezze potevano servire solo a dare sollievo ai poveri e aveva una compassione commovente per coloro che soffrivano.
Fin dall'infanzia pietà e purezza sono un segno distintivo di Jeanne. Las tradizione vuole ci riporta che Gesù le apparve durante la sua prima comunione e le chiese di sposarlo.
Giovanna de Neerinck da giovane aspirava alla vita religiosa, ma a causa della perdita dei suoi genitori in tenera età dovette dedicarsi alle cure del fratellino.
Non potendo entrare in convento, coltivò lo spirito di preghiera sia in casa che sia nelle chiese, che frequentava.
Per la giovane Giovanna il tabernacolo era la presenza sensibile del suo Amato, davanti a cui trascorreva molte ore in profonda contemplazione. 
Nel 1604 poté realizzare il suo sogno entrando nel Convento delle Suore Grigie della sua città, che vivendo la regola del Terz’ordine francescano si dedicavano alla cura dei malati. Fece la sua professione religiosa nel 1605.
Dopo che nel 1619 è stata eletta superiora, Giovanna propose alle sue consorelle una vita più isolata e di penitenza e di preghiera, cercando di introdurre una riforma per l’Istituto. Ma la sua riforma non fu accettata dalle monache.
Dopo alcuni anni, rendendosi conto che la vita tra le suore Grigie non soddisfaceva il suo desiderio di una vita veramente raccolta e contemplativa, lasciò il convento di Gand e con altre quattro monache sotto la guida del francescano recoleto, fra Pedro Marchant, il 21 settembre 1623, fondò nella città di Limburgo, in Belgio, un nuovo monastero religioso delle Penitenti Recollettine della riforma di Limbourg.
Le suore seguivano le regole del Terz’ordine di San Francesco e le costituzioni scritte da padre Marchant furono approvate nel 1634 da Papa Urbano VIII.
Padre Marchant celebrò la prima Messa e contro il volere di Giovanna de Neerinck, che voleva sempre essere l'ultima di tutte le sorelle, la indicò quale fondatrice e superiora del nuovo Ordine delle Recollette Penitenti con il nome di Madre Giovanna di Gesù.
Nella nuova comunità si seguiva una rigida vita di clausura, di preghiera e abnegazione, secondo la volontà della fondatrice.
La clausura non solo proteggeva dal mondo, ma diventava anche anello di comunione tra il divino e il terreno. Le suore erano sicure che il mondo avesse bisogno di loro, della loro preghiera e contemplazione.
Man mano che passavano gli anni nel convento di Limburgo, divenuto un modello di vita contemplativa e di disciplina religiosa, arrivarono numerose donne che chiedevano di entrare.
La riforma voluta da Madre Giovanna di Gesù ebbe un rapido successo, tanto che vennero fondate altre case.
Quando Madre Giovanna di Gesù, morì in concetto di santità il 26 agosto 1648, c’erano ben sedici conventi di Penitenti Recollettine.
Madre Giovanna di Gesù ha lasciato pochi scritti, tra cui brevi trattati ascetici e mistici. che ci sono pervenuti attraverso copie manoscritte e rarissime edizioni.
La causa di beatificazione di madre Giovanna di Gesù, è stata avviata nella diocesi di Liegi. Il processo informativo aperto il giorno 11 novembre 1922 è stato chiuso il 16 febbraio 1928. Gli scritti sono stati approvati con l’apposito decreto del 22 maggio 1953.
 


Autore:
Mauro Bonato

______________________________
Aggiunto/modificato il 2022-06-28

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google

Album Immagini


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati