Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati




Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Servi di Dio > Servo di Dio Ludovico da Mazzarino (Carmelo Giovanni Matteo Napoli) Condividi su Facebook Twitter

Servo di Dio Ludovico da Mazzarino (Carmelo Giovanni Matteo Napoli) Cappuccino

.

Mazzarino, Caltanissetta, 27 giugno 1708 Mazzarino, Caltanissetta, 23 aprile 1764

Frate Cappuccino, grande predicatore e promotore della devozione alla Madonna e all’Eucarestia. Padre Ludovico è ricordato come un frate che insegnava più con l’esempio che con la parola.



Carmelo Giovanni Matteo Napoli nacque il 27 giugno 1708 a Mazzarino in provincia di Caltanissetta, da Vincenzo e Antonia Catania.
Dopo un’infanzia normale, nel 1723 a soli quindici anni decise di entrare tra i frati Cappuccini e assunse il nome di Ludovico da Mazzarino.
Dopo essere stato ordinato sacerdote dai suoi superiori fu incaricato di predicare le missioni e gli esercizi al popolo.
Fu un grande ed entusiasmante promotore della devozione alla Madonna e all’Eucarestia.
Oltre ad essere lettore di filosofia e di teologia, è stato nominato definitore provinciale e superiore e maestro dei novizi nei conventi di Siracusa e Leonforte.
Nel 1744 e stato eletto consigliere provinciale dei Cappuccini.
A Mazzarino eresse una congregazione di uomini che si impegnassero e recarsi in chiesa ogni domenica per adorare il Santissimo sacramento e promosse la costruzione del tempio di Maria Santissima del Mazzaro, che era stata distrutta dal terremoto del 1763.
Padre Ludovico è ricordato come un frate che insegnava più con l’esempio che con la parola.
Nel 1742 dal provinciale dei cappuccini è stato nominato “Prefetto delle missioni interne” un ufficio che conferiva ai religiosi eminenti per virtù e dotare eloquente oratoria e senso pratico.
Per oltre vent’anni fu un missionario instancabile, attraverso una predicazione semplice ed evangelica “piena di emozioni e di amor di Dio, accompagnata anche da miracoli” .
Durante la grande carestia del 1763 si mise completamente a servizio dei poveri che erano ospitati in un pubblico ricovero a Mazzarino.
Morì in concetto di santità nel suo paese natale il giorno 23 aprile 1764.
Per la fama che Ludovico da Mazzarino aveva in vita e per la venerazione dei cittadini dopo la sua morte, trent’anni dopo iniziò il primo dei tre processi informativi per promuovere la causa di beatificazione.
Due di queste indagini, quella del 1794 e del 1812 non furono mai trasmesse alla Congregazione delle Cause dei Santi.
Il terzo processo aperto presso la curia di piazza Armerina il 10 aprile 1888, è stato chiuso il 20 gennaio 1891, fu trasmesso alla congregazione il 19 aprile 1891.
Attualmente la Causa è ferma.


Autore:
Mauro Bonato

______________________________
Aggiunto/modificato il 2022-05-06

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google

Album Immagini


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati