Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati




Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Servi di Dio > Serva di Dio Marie Gertrude del Prezioso Sangue (Félicie Gros) Condividi su Facebook Twitter

Serva di Dio Marie Gertrude del Prezioso Sangue (Félicie Gros) Fondatrice

.

Parigi, Francia, 27 marzo 1850 – Dacca, India, 18 marzo 1905

Entrata nell’Associazione delle Figlie di San Francesco di Sales, è considerata la fondatrice del ramo Missionario delle Suore Salesiane Missionarie di Maria Immacolata, che nel 1968 divennero le Catechiste Missionarie di Maria Immacolata, totalmente autonome dall'istituto francese.



Primi anni
Félicie (Felicita) Gros nacque il 27 marzo 1850 a Parigi. Era l’unica figlia di Eugene Gros e Léonie Poissant.
La piccola Felicita è stata battezzata un anno dopo, il 26 aprile 1851.
Aveva solo cinque anni quando suo padre morì, e sua madre dovette cercarsi un lavoro per provvedere alla crescita della figlia Félicie che era di salute fragile a causa del diabete ereditato dalla madre.

L’incontro con Padre Henri Chaumount
Nel 1868, all'età di diciotto anni, Felicita era alla ricerca di un direttore spirituale, quando un incontro importante trasformò la sua vita.
Entrando nella chiesa di San Marcel per pregare, una donna gli consegnò il libro, "Introduzione alla vita devota" di San Francesco di Sales.
Dopo aver letto i primi capitoli, Felicita si è recata al confessionale di padre Henri Chaumont, chiedendogli di ascoltare la sua confessione generale e di avere le indicazioni per condurre una vera vita devota. 
Dopo quella confessione, padre Chaumont divenne il suo direttore spirituale e le fece conoscere la signora Carre, con la quale aveva fondato la società di San Francesco di Sales.

Nell’Associazione delle Figlie di San Francesco di Sales
Influenzata dagli insegnamenti di San Francesco di Sales nella sua "Introduzione alla vita devota", Félicita che si è sentita attratta alla vita religiosa, tanto da entrare nel 1873 nell’Associazione delle Figlie di San Francesco di Sales che era stata fondata il 15 ottobre 1872, dal servo di Dio don Henry Chaumont e dalla venerabile Madam Carré de Malberg.
Félicie con due compagne, fece la sua consacrazione religiosa il 19 gennaio 1875, nella cappella privata a Mons. De Segur, assumendo il nome di suor Marie-Gertrude del Prezioso Sangue.
Nel primo anno di vita consacrata, consapevole della sua spiritualità e della sua preparazione culturale il fondatore le affida il compito di formare, con lui un nuovo gruppo di insegnati cattolici in diverse parti della Francia.

In India
Dopo quella prima esperienza, grazie al suo lo zelo missionario e alla sua disponibilità per la causa delle missioni, i fondatori vollero che suor Maria Gertrude del Preziosissimo Sangue andasse a fondare le "Catechiste Missionarie di Maria Immacolata ”- CMMI, oggi conosciuti come“ Missionarie Salesiani di Maria Immacolata ”(SMMI) ovvero il ramo missionario dell'Associazione Società delle Figlie di San Francesco di Sales, in India.
Suor Maria Gertrude del Prezioso Sangue fu inviata in India il 12 ottobre 1889 insieme ad altre tre figlie di San Francesco di Sales, dopo che aveva ricevuto una formazione speciale per i paesi di missione per l'evangelizzazione delle donne non cristiane.
Questa primo invio di religiose, era una precisa risposta alla richiesta fatta a nome del vescovo Riccaz di Nagpur, da padre Joseph Tissot, Superiore Generale dei Missionari di San Francesco di Sales, la cui congregazione era responsabile dello sviluppo della neonata diocesi di Nagpur.
Questo primo gruppo di missionarie raggiunse Nagpur in India, il 2 novembre 1889, sotto la guida di Suor Maria Gertrude del Prezioso Sangue, che di fatto, è considerata la co-fondatrice per tutte quelle comunità in India e nei paesi vicini.

L’Associazione si diffonde
Questo ramo dell’Associazione in poco tempo si diffuse in molte parti dell'India e anche in altri paesi.
Nonostante la sua debole salute fisica, Madre Maria Gertrude del Prezioso Sangue, entusiasta per il compito che le era stato affidato, fece numerosi viaggi missionari nei villaggi più lontani. Lei e le sue sorelle vivevano nelle case degli abitanti, condividendone le loro condizioni di vita quotidiana.
Madre Maria Gertrude e le sue compagne di fatto, divennero le pioniere missionarie in un’epoca in cui le religiose erano confinate nelle mura del convento.

Ha sostenuto l'impegno missionario delle sue sorelle e delle sue comunità con il suo esempio, tenendo frequenti conferenze spirituali alle comunità, predicando nei ritiri spirituali e scrivendo innumerevoli lettere personali sia alle sorelle che alle comunità.
Grazie alla sua audacia missionaria, è andata a condividere il Vangelo della salvezza in centinaia di villaggi nell'India centrale e meridionale, del Tamil Nadu e in Bangladesh.
Lei era sempre attenta agli ultimi, ai “dalit2 e agli oppressi della società, con particolare attenzione per le donne e i bambini.
Ha fondato case, ospedali e centri di assistenza sociale che per le vedove, gli orfani, i lebbrosi, gli abbandonati, i bambini, gli anziani e i diversamente abili in India e in altri paesi limitrofi.
Consapevole dei rischi per la salute delle persone fu la protagonista di un vero e proprio apostolato medico, e puntando all'emancipazione delle bambine che come uno dei mezzi per venire a contatto con le loro famiglie, si è avventurata nell'apostolato educativo. Attraverso i suoi contatti personali e l'ascolto, è riuscita riavvicinare molte persone che avevano interrotto le relazioni con la propria famiglia.

Al lavoro durante le epidemie
Quando l'India centrale (Nagpur), dopo il 1891, fu colpita dalle gravi epidemie come il colera, la peste e la carestia, Madre Maria Gertrude del Prezioso Sangue e le sue sorelle, incuranti del pericolo andavano per le strade di Nagpur per curare le persone malate, e accoglievano nelle proprie case le vedove e i bambini rimasti orfani.

Fondazione nel sud dell'India, e morte
Nel marzo 1900, Madre Marie Gertrude fu chiamata a Kumbakonam nel Tamilnadu a fondare una casa nella diocesi appena eretta e nel 1901, un'altra casa a Tranquebar.
Madre Marie Gertrude, che lavorò per lo sviluppo della società in India, Cina e Bangladesh, consumata dall'amore per Dio e per i fratelli, è morta il 18 marzo 1905, mentre era in visita alla comunità di Dacca.
Successivamente, le spoglie mortali di madre Maria Gertrude del Prezioso Sangue, sono state traslate nella cappella del convento di Maria Immacolata, a Nagpur.

Il processo per la beatificazione
Il processo per la beatificazione di Madre Marie Gertrude del Prezioso Sangue (Félicie Gros), dopo che è stata aperta il 13 dicembre 2012 l’inchiesta diocesana, ottenne il nulla osta nel 2013.


Autore:
Mauro Bonato

______________________________
Aggiunto/modificato il 2021-05-16

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google

Album Immagini


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati