Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Venerabili > Venerabile Anna di Sant’Agostino (Anna de Pedruja) Condividi su Facebook Twitter

Venerabile Anna di Sant’Agostino (Anna de Pedruja) Religiosa e fondatrice

.

Valladolid, 11 dicembre 1555 – Villanueva de la Jara, 11 dicembre 1624


Anna de Pedruja nacque il giorno 11 dicembre 1555, a Valladolid.
Durante la sua infanzia la tradizione vuole che Anna godette di diverse apparizioni di Gesù Bambino.
A vent’anni nel 1575, durante la Settimana santa, nel giorno delle Palme ebbe un’esperienza soprannaturale in cui Cristo fissò gli occhi su di lei e le parlò.
Nel 1577, a ventidue anni fu accettata da Santa Teresa d’Avila ed entrò tra le Carmelitane Scalze nel monastero di Malagón in Castiglia-La Mancia.
Fece la sua professione religiosa il 14 maggio 1578 e assunse il nome di suor Anna di Sant’Agostino.
Nel 1579 fu esaminata da Santa Teresa d’Avila, in seguito al alcune manifestazioni mistiche che la riguardavano, che ritenne autentiche le sue speciali esperienze mistiche.
Tutta la vita di suor Anna di Sant’Agostino fu contrassegnata da sublimi comunicazioni n Dio e straordinarie grazie mistiche. Ebbe un’intimità particolare con Gesù Bambino, che lo volle come suo maestro e suo consolatore.
L’anno successivo, nel 1580, Santa Teresa d’Avila la scelse per andare a fondare il monastero di Villenueva de la Jara, dove fu eletta priora nel 1596.
Dopo questa esperienza, nel 1600, suor Anna di Sant’Agostino, decise di fondare un nuovo monastero a Valera de Abajo, dove rimase per alcuni anni.
Nel 1616 tornò a Villenueva de la Jara quale priora, e qui trascorse gli ultimi anni della sua vita in continua preghiera e abbandonata completamente alla volontà di Dio.
Suor Anna di Sant’Agostino morì in concetto di santità il giorno 11 dicembre 1624. Il suo corpo incorrotto si trova nella chiesa del convento delle carmelitane di Villenueva de la Jara
Esiste una sua “Autobiografia” che il frate provinciale padre Giuseppe di Gesù e Maria le ordinò di scrivere. Suor Anna di Sant’Agostino lo dettò alla madre Antonia di Gesù nel 1606. Il testo inedito, conservato a Palencia rivela la grande umiltà di Suor Anna di Sant’Agostino, le sue esperienze mistiche e la profonda conoscenza dei misteri di Dio.
Anche l’avvocato Giuseppe Maria Salvatori pubblicò nel 1777, a Roma la sua biografia , definendola una delle compagne di santa Teresa.
Il processo per la beatificazione di suor Anna di Sant’Agostino iniziò nel 1628 e gli atti relativi furono consegnati a Roma nel 1750.
Con l’approvazione dell’eroicità della virtù, della serva di Dio nel giorno 15 settembre 1776, Papa Pio VI, dichiarò venerabile suor Anna di Sant’Agostino.


Autore:
Mauro Bonato

______________________________
Aggiunto/modificato il 2020-06-09

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità