Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Chiese Orientali Ortodosse > San Pietro Krestov Condividi su Facebook Twitter

San Pietro Krestov Sacerdote e martire

(Chiese Orientali)

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

8 gennaio 1890 - 1941


Petr Krestov nasce l’8 gennaio 1890 nel villaggio Gorodec governatorato di Rjazan’. Termina il seminario teologico di Rjazan’ nel 1911, sposa Antonina Dobrodeva, insegnante come lui nella scuola diocesana, che gli regalerà otto figli. Nel 1914 viene mandato al fronte dove è fatto prigioniero dai tedeschi fino al 1918. Petr Ivanovich Krestov è ordinato sacerdote nel 1922 nel pieno infuriare della persecuzione contro la Chiesa, quando la sua posizione di ispettore delle scuole gli assicurava un provento vantaggioso e relativamente più tranquillo.
Il primo ministero sacerdotale padre Petr lo svolge nella parrocchia di Panino sempre nella diocesi di Rjazan’. In breve tempo si guadagna il rispetto e la stima da parte dei parrocchiani. Vive poveramente e nello stesso tempo trova sempre la possibilità di aiutare i più poveri. Esperto di musica organizza un coro di volontari di tutto rispetto. Naturalmente un prete zelante è la cosa che piace di meno ai comunisti. Viene più volte chiamato dalla polizia del regime che gli ordina di smettere di predicare, di allontanare i giovani dalla chiesa e di sciogliere il coro
L’8 febbraio 1930 padre Petr viene arrestato assieme alla moglie. Durante la perquisizione l’appartamento viene letteralmente svaligiato. In casa restano al freddo, oltre alla mamma paralizzata di padre Petr, cinque figli (il più piccolo 4 anni e la più grande 14). La moglie viene liberata dopo qualche giorno mentre padre Petr è condannato a tre anni di confino durante i quali viene nuovamente processato e condannato ad altri 3 anni di lager (8 febbraio 1932).
Ritornato dalla prigionia padre Petr può riprendere la sua missione, anche se le difficoltà sono sempre maggiori. Sono proibiti sia i battesimi che i matrimoni. Padre Petr è costretto a lavorare nella clandestinità. Il partito lo richiama all’ordine: “Rinnega la chiesa, cessa di celebrare e noi assicuriamo un buon lavoro per te ed una buona educazione per i tuoi figli”. Padre Petr risponde: “Se mi arrestate lascio i miei figli nelle mani della provvidenza divina ponendo la mia speranza nell’aiuto di Dio. Dio è ricco di misericordia e per ogni nato assicura la sua protezione”.
Il 13 febbraio 1928 padre Pietr viene arrestato per strada mentre esce da una casa dove aveva amministrato clandestinamente un battesimo. Dopo di allora non fu più visto da nessuno e di lui non si seppe più nulla. Dagli archivi resi noti dopo la sua riabilitazione risulta che il 2 settembre 1940 padre Petr è condannato a 5 anni di lager dove muore nel 1941 a 51 anni di età. Incerto il giorno e la causa del decesso.


Autore:
Padre Romano Scalfi


Fonte:
www.culturacattolica.it

______________________________
Aggiunto/modificato il 2020-05-10

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità