Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Testimoni > Padre Jozef Hollanders Condividi su Facebook Twitter

Padre Jozef Hollanders Oblato di Maria Immacolata

Testimoni

Belgio, 1937 - Bodibe, Sudafrica, 12 gennaio 2020


Padre Jozef Hollanders, sacerdote Oblato di Maria Immacolata, è il primo missionario assassinato nel 2020. Missionario belga, aveva 82 anni e da 55 anni lavorava in un villaggio del nord Sudafrica, al confine con il Botswana. Parlava i dialetti afrikaans (lingua ufficiale del Sudafrica) e tswana (lingua parlata in Sudafrica, Botswana, Zimbabwe e Namibia).
Secondo quanto affermato dalla agenzia Fides, il motivo della sua morte potrebbe essere un tentativo di furto avvenuto nella sua parrocchia di Bodibe la notte di domenica 12 gennaio. Le esequie verranno celebrate domenica 22 gennaio presso la cattedrale di Klerksdorp.
Il corpo del sacerdote è stato scoperto lunedì pomeriggio da un fedele. La polizia è ora alle prese con le indagini per capire i dettagli dell’assassinio. Al momento è stato arrestato un giovane di 23 anni.
Padre Daniel Coryn, superiore provinciale dei Missionari Oblati di Maria ha affermato: «siamo profondamente colpiti da ciò che è successo. Padre Jeff è stato trovato con le mani e i piedi legati e una corda attorno al collo. Una morte terribile per un uomo che ha dedicato tutta la sua vita alla missione»
Il suo omicidio ha rappresentato un durissimo colpo per l’intera comunità, ha affermato mons. Victor Phalana di Klerksdorp vescovo di Bodibe. Era un sacerdote «pieno di entusiasmo, di vitalità e completamente dedicato agli altri». Era entrato a far parte della vita di quelle persone.
«Tutti sapevano che viveva in povertà. Non aveva soldi. Era al servizio di una comunità molto povera ed utilizzava ogni centesimo che possedeva per la sua gente. Tutto ciò che aveva lo regalava».
Nato in Belgio nel 1937 e ordinato sacerdote nel 1963, Jozef arrivò in Sudafrica quando aveva appena 28 anni, nel 1965, per rimanervi fino alla fine dei suoi giorni. In un comunicato ufficiale i confratelli Missionari Oblati di Maria Immacolata testimoniano che padre Jozef «ha lavorato durante 55 anni come missionario dedito e fedele nel nord ovest del Sudafrica. Amava creare nuove comunità cristiane, che piano piano formarono la Diocesi di Klerksdorp. Ha vissuto con semplicità ed era un uomo molto pratico». Amava la sua missione che portava avanti con invidiabile entusiasmo.


Autore:
Miguel Cuartero Samperi

______________________________
Aggiunto/modificato il 2020-03-08

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità