Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Servi di Dio > Servo di Dio Jules Chevalier Condividi su Facebook Twitter

Servo di Dio Jules Chevalier Sacerdote e fondatore

.

Richelieu, Francia, 15 marzo 1824 Issoudun, Francia, 21 ottobre 1907

Fondatore delle congregazioni dei Missionari del Sacro Cuore di Gesù e delle Figlie di Nostra Signora del Sacro Cuore, dedite alla propagazione della devozione al Sacro Cuore.



Ancora seminarista, era stato colpito dalla accurata spiegazione data da un professore di teologia sulla devozione al Cuore di Gesù.
Fortemente preso da questa devozione, si sentì chiamato a dare vita ad una Associazione di sacerdoti che diffondessero nella Francia, che era ancora sotto l’influsso sconsacrante della rivoluzione, la devozione del Cuore di Gesù, ritenendola efficace “rimedio ai mali moderni”.
Presto, però, l’idea dell’Associazione fu cambiata da lui, ormai vice parroco a Issoudun, nella intenzione di fondare una Congregazione Religiosa, composta da Sacerdoti e Fratelli Laici , aperta a tutto il mondo e non soltanto alla Francia.
L’opera ebbe il suo inizio l’8 dicembre 1854, solennità dell’Immacolata Concezione, quando, dopo una novena, egli ebbe un segno evidente del consenso del Signore per la sua opera futura.
Il carisma della nostra Congregazione ha, dunque, come centro, la devozione al Cuore di Gesù, riconosciuta come forza ispirata dall’alto, capace di riportare le anime a Cristo.
In collegamento a questa devozione centrale, il P. Chevalier ha voluto che si onorasse Maria SS.ma con il nuovo titolo di Nostra Signora del Sacro Cuore, allo scopo di mettere in evidenza lo stretto rapporto di Maria con il Cuore di suo Figlio.
Il carisma dei Missionari del S. Cuore, nel corso del tempo, seguendo le necessità dei tempi, ha avuto ed ha delle attualizzazioni nelle attività pastorale.
Così, tanto per fare un esempio, oggetto particolare della riflessione e delle decisioni degli ultimi nostri Capitoli Generali è l’apostolato nel campo sociale.
La storia della nostra Congregazione, dopo anni di crescita stentata, riscontra un “salto” di qualità e di quantità a partire dal 1881, quando la Chiesa chiese al nostro Fondatore di accettare una missione nella Melanesia e nella Micronesia.
Data l’immensità del campo offerto, per la ragione e la prudenza umane, era follia accettare.
Ma il P. Chevalier, dopo un momento di riflessione, accettò, il 16 aprile di quell’anno.
Sarebbe stata, questa, la prima di tante gloriose opere missionarie.
La fede, la speranza, l’amore per il Cuore di Gesù e per le anime, che avevano spinto il P. Chevalier a questo passo così ardito, ebbero il premio di un grande frutto.
Grazie anche all’opera di mons. Enrico Verjus che dopo tanti rinvii ed attese, il 19 novembre del 1884, parte per la Nuova Guinea e il 4 luglio 1885 celebra la prima Messa nella “Grande Terra”.
Il 7 aprile 1889, è nominato Vescovo, a soli 29 anni.


Fonte:
www.mscitalia.org

______________________________
Aggiunto/modificato il 2020-03-03

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità