Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Servi di Dio > Servo di Dio Everardo Witte Condividi su Facebook Twitter

Servo di Dio Everardo Witte Religioso

.

Hoorn, Olanda, 25 luglio 1868 Megen, Paesi Bassi, 22 dicembre 1950

Francescano dei frati minori
 



Everardo Witte (Giovanni Giacomo Maria) nacque il 25 luglio 1868 a Hoorn, una città nella provincia dell’Olanda del Nord, nella diocesi di Harlem.
Era il secondo di undici figli di Giovanni, un benestante produttore die birra e Cornelia Wahlen.
Quando Jan aveva 10 anni, nel 1878, la famiglia si trasferì ad Alkmaar dove suo padre divenne direttore di un birrificio.
Sentita la vocazione religiosa frequentò i primi studi nel seminario di Hagefeld e successivamente nel collegio francescano di Venray. Dopo queste esperienze tornò da Alkmaar e divenne assistente di un fornaio. Nel 1866, nel suo tempo libero, imparò a dipingere con il famoso pittore di Anversa Alexander Kläsener imparò l’arte della pittura a Alkmaar.
Il giorno 8 novembre 1881 vestì l’abito francescano dei frati minori, come fratello laico nel convento di Alverna presso Wychen.
Fra Everardo che emise i voti il 22 gennaio 1899, gli fu affidato l’ufficio di portinaio nel piccolo convento francescano a Megen, una piccola città nella parte meridionale dei Paesi Bassi.
Fece la professione perpetua nel 1902.
La sua memoria è ricordata da chi l’ha conosciuto e tutti hanno potuto ammirare la sua carità e la sua vita di penitenza e di preghiera da vero francescano, che gli meritarono l’appellativo di “piccolo santo fratello di Megen”.
Trascorse tutta la sua vita a Megen e in quella comunità morì il giorno 22 dicembre 1950.
Una grande folla ha accompagnato il suo funerale nel cimitero del monastero.
Vista l’incessante pellegrinaggio della popolazione sulla sua tomba, la sua bara fu trasferita il 12 maggio 1954 in una dependance di recente costruzione della chiesa del monastero.
Ancor oggi la cappella che è stata costruita sulla sua tomba è molto frequentata. Il piccolo frate viene invocato dalle persone che sono alla ricerca di un tetto e di un lavoro.
Il processo informativo per la sua beatificazione è stato fatto tra gli anni 1958-59, il cui decreto di approvazione fu emesso il 29 ottobre 1976.


Autore:
Mauro Bonato

______________________________
Aggiunto/modificato il 2020-02-05

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità