Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione J > Beato José Román García González Condividi su Facebook Twitter

Beato José Román García González Sacerdote e martire

13 settembre

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

Carboneras, Spagna, 9 agosto 1881 – Tahal, 13 settembre 1936

José Román García González nacque a Carboneras, in provincia e diocesi di Almería, il 9 agosto 1881. Il 28 maggio 1904 fu ordinato sacerdote. Svolse vari incarichi pastorale, ma fu ricordato soprattutto come catechista dei bambini. Era parroco a Cabo de Gata quando venne ucciso in odio alla fede cattolica il 13 settembre 1936, nella località del Pozo de Cantavieja, nei pressi di Tahal. Aveva 51 anni. Inserito in un gruppo di 115 martiri della diocesi di Almeria, è stato beatificato ad Aguadulce presso Almería il 25 marzo 2017.



José Román García González nacque a Carboneras, in provincia e diocesi di Almería, il 9 agosto 1881. Lasciò il paese natale nel 1893, per andare a studiare nel Seminario Conciliare di San Indalecio ad Almería. Ordinato sacerdote il 28 maggio 1904, svolse il ministero in varie località della diocesi.
La sua prima destinazione fu quella di parroco incaricato di Fernán – Pérez nel 1904. Fu poi coadiutore della sua parrocchia natale dal 1904 al 1913, a parte un quinquennio da coadiutore a Mojácar. Tra il 1913 e il 1914 fu incaricato delle parrocchie di Alcóntar e Pozo de los Frailes e svolse lo stesso incarico a Benitagla, Alcudia de Monteagud e Uleila del Campo dal 1914 al 1931.
In quell’anno tornò a Pozo de los Frailes, aggiungendo il compito di parroco a Cabo de Gata. In quella località è ancora ricordato dai suoi parrocchiani di allora specie per la sua dolce dedizione al catechismo dei bambini. Una di essi, ormai anziana, riferì che un giorno sua madre lo vide allontanarsi con la veste molto in disordine e gli chiese: «Don José, dove va?» e lui rispose: «Dove vuole Dio! Sono nelle sue mani!».
Fu nuovamente catturato nel mese di settembre e messo in prigione ad Almería, condividendo le sofferenze di don José Álvarez–Benavides de la Torre, Decano dei Canonici della Cattedrale. Nella notte tra il 12 e il 13 settembre entrambi furono condotti alla località denominata Pozo de Cantavieja insieme ad altri otto sacerdoti, due Fratelli delle Scuole Cristiane e nove laici.
I miliziani condussero i prigionieri uno ad uno sul bordo del pozzo, poi spararono alla testa o al petto e li gettarono nell’abisso, spingendoli con un forcone. I restanti assistettero alla sorte degli altri, che spesso erano spinti dentro ancora vivi. I loro lamenti e le lodi a Cristo Re vennero uditi dai persecutori, che li finirono sparando loro dalla bocca del pozzo.
Don José Román García González aveva 51 anni. Inserito nel gruppo di 115 martiri della diocesi di Almería, capeggiati da don José Álvarez–Benavides de la Torre, è stato beatificato ad Aguadulce presso Almería il 25 marzo 2017.


Autore:
Emilia Flocchini

_____________________
Aggiunto il 2017-03-22

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati