Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Testimoni > Madre Maria Angelica dell’Annunciazione (Rita Antoinette Rizzo) Condividi su Facebook Twitter

Madre Maria Angelica dell’Annunciazione (Rita Antoinette Rizzo) Fondatrice

Testimoni

Canton, Stati Uniti d'America, 20 aprile 1923 - Hanceville, Stati Uniti d'America, 27 marzo 2016


È morta proprio il giorno di Pasqua, il 27 marzo 2016, a 92 anni, Madre Maria Angelica dell’Annunciazione, al secolo Rita Rizzo, la Clarissa che nel 1981 fondò l’Ewtn-Eternal World Television Network.
È stata la prima donna nella storia della televisione a riuscire in una simile impresa, oltre tutto senza soldi e senza particolare esperienza, nonché la prima a guidare un media di queste dimensioni, affermato in tutto il mondo, per ben vent’anni. La sua infanzia fu segnata dal divorzio dei genitori, che si lasciarono quando lei aveva soli 6 anni. Un’inaspettata guarigione da adolescente la spinse poi a donarsi totalmente a Dio: così, a 21 anni, il 15 agosto 1944, entrò nell’Ordine delle Clarisse dell’Adorazione Perpetua di Cleveland. Guarita, dopo un delicato intervento chirurgico, dalle brutte conseguenze di un incidente, mantenne il voto fatto a Dio di costruire un nuovo monastero a Sud, in Alabama.
Nel 1971 approdò al mondo delle comunicazioni con un programma radiofonico di una decina di minuti su WBRC, per poi giungere alla televisione, dove realizzò diversi programmi per alcuni network, prima di decidere di mettersi in proprio, senza preoccuparsi dei costi di una simile impresa. Fondò così Ewtn in un garage, senza avere compiuto studi particolari nel settore ed, oltre tutto, con un “capitale” d’avvio di soli 200 dollari. Eppure, le trasmissioni iniziarono: era il 15 agosto 1981, solennità dell’Assunzione di Maria.
All’inizio lei fu Presidente ed amministratore delegato, assumendosi in proprio le responsabilità e le fatiche dell’avventura appena iniziata. Avvalendosi di tali cariche, rifiutò sempre recisamente la pubblicità, decidendo di far conto, nonostante le difficoltà implicite in tale scelta, esclusivamente sulle offerte dei fedeli.
Oggi l’emittente, con 400 dipendenti, viene seguita da 264 milioni di famiglie in 145 diversi Paesi del mondo, vanta 11 canali televisivi separati in più lingue, ha piattaforme multiple radio-on line-media digitali, servizi di global news ed un gruppo editoriale, che pubblica il National Catholic Register, la Catholic News Agency ed altre testate. Vi svolgono il proprio apostolato anche i 15 frati della comunità dei “Missionari Francescani del Verbo Eterno”, pure da lei fondati.
Nel 1983 Madre Maria Angelica lanciò il suo popolare appuntamento televisivo, Madre Angelica Live, tradotto in più lingue, tra cui spagnolo, tedesco ed ucraino. Si è sempre servita dei media, per diffondere una fede senza compromessi, nonché per sostenere le campagne pro-life e pro-family, dedicando intere trasmissioni contro l’aborto ed a favore della famiglia naturale, l’unica possibile. Ad esempio, sua è stata la scelta di mandare in onda integralmente la celebre e partecipata Marcia per la Vita di Washington. Nel 2000 Madre Maria Angelica ha lasciato la guida del suo network. Alla vigilia di Natale dell’anno successivo, ha patito il suo primo ictus, che la privò della possibilità di parlare, ma non della facoltà di pregare. La salute si fece sempre più inferma, la fede sempre più granitica.


Autore:
Mauro Faverzani


Fonte:
Corrispondenza Romana

______________________________
Aggiunto/modificato il 2016-03-31

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità