Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati




Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Servi di Dio > Servo di Dio Pio Keller Condividi su Facebook Twitter

Servo di Dio Pio Keller Sacerdote agostiniano

.

1825 - 1904


Nacque a Ballingshausen, nella bassa Franconia, da una modesta famiglia di agricoltori che a stento riuscì a sostenere gli studi del figlio prima a Munnerstadt e poi all'università di Wurzburg. Nel 1846 fu ammesso nel seminario diocesano. L'anno 1849 segnerà la sua vita futura. E' l'anno dell'ordinazione sacerdotale e quello in cui venne designato come insegnante del ginnasio di Munnerstadt e del suo ingresso nel noviziato agostiniano di quella città. Fino al 1897 - salvo un unico intervallo a Germershausen - si dedicò ad attività didattiche.

Fu un professore amabile, comprensivo, esigente e giusto. Dal suo insegnamento ed esempio molti studenti ricavarono i principi guida per la propria vita, sia professionale che di fede. Come religioso si dimostrò capace, costante ed efficiente. Già priore a Munnerstadt nel 1853 - carica che ricoprirà più volte - nel 1869 fu eletto commissario generale, dal 1872 assistente generale - mantenendo sempre la residenza a Munnerstadt - e dal 1895 provinciale della ricostituita provincia di Germania.

Con umiltà, tra delusioni e insuccessi, sempre sorretto da una solida fede e da un'altrettanta solida speranza, con un grande amore per la storia e il patrimonio spirituale agostiniano, riuscì ad avviare il ripristino della vita comune nella piena osservanza della Regola. Al momento del suo ingresso in convento l'Ordine contava in Germania due case e 11 religiosi.

Nel 1900 le case erano cinque e i confratelli 95. Uomo di esemplare spirito corporativo, Pio di nome e di fatto, non conosceva sosta nel suo lavoro, nonostante le sofferenze fisiche derivanti dalla sua malferma salute. Per più di mezzo secolo, infatti, svolse in modo ineccepibile i gravosi uffici che gli erano stati affidati.

Morì a Munnerstadt il 15 marzo 1904 lasciando la nuova Provincia dotata di uomini validi e di giovani nelle mani di Clemente Fuhl, colui che poi sarebbe stato il continuatore della sua opera. Mori a Munnerstadt nel 1904. Dal 1924, quando il suo corpo fu trasferito nella chiesa conventuale, il pellegrinaggio alla sua tomba è continuato ininterrottamente.


Autore:
Ferdinando Rojo O.S.A.


Fonte:
www.cassiciaco.it

______________________________
Aggiunto/modificato il 2013-12-13

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google

Album Immagini


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati