Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione D > Beato Demostene Ranzi Condividi su Facebook Twitter

Beato Demostene Ranzi Francescano

7 giugno

Vercelli, (?) - Torino, 1512

Demostene Giovanni nacque a Vercelli. Si laureò in legge all’Università di Torino.Terminati gli studi, vide il cugino Candido rinunziare ad importanti cariche per entrare tra i francescani e lo seguì nell’ordine nel 1477. Entrò tra i francescani, nel convento di Santa Maria degli Angeli a Torino. Esercitò il ministero della predicazione. Nel 1497 papa Alessandro VI lo nominò “commissario” per la predicazione e la difesa della fede nelle valli valdesi, su richiesta del duca Filippo di Savoia. Demostene svolse con entusiasmo e profitto il compito assegnatogli. Morì a Torino nel 1512, nel convento di Santa Maria degli Angeli. Era ricordato il 7 giugno.

 



Non sappiamo in che anno nacque il beato Demostene Giovanni Ranzi a Vercelli.
Apparteneva alla nobile famiglia Ranzi, un casato che aveva dato i Natali al beato Candido, suo cugino e alle beate agostiniane, Michela, Isabellina e Angela Bartolomea.
Sappiamo che Demostene Giovanni si laureò in legge all’Università di Torino.
Terminati gli studi, dopo aver vissuto alcuni anni con cugino Candido, quando questi rinunciò ad importanti cariche pubbliche per entrare tra i francescani, decise di seguirlo.
Demostene Giovanni Ranzi entrò nell’Ordine dei Frati minori, il 9 luglio 1477. La sua prima comunità fu quella del convento di Santa Maria degli Angeli a Torino.
Religioso esemplare esercitò in modo particolare il ministero della predicazione, annunciando il Vangelo nelle parrocchie ma anche in molte piazze e in molti luoghi di lavoro.
Vent’anni dopo, su richiesta del duca Filippo di Savoia, il 29 marzo 1497, papa Alessandro VI, con un suo breve lo nominò, predicatore apostolico,  ovvero “commissario” per la predicazione e per la difesa della fede nelle valli valdesi, tra i monti e le valli di Lucerna. Il duca diede a Demostene anche la facoltà di fondare nuovi monasteri.
Era quello un momento difficile per la Chiesa cattolica, tanto che era necessario combattere le molte eresie che prendevano piede tra la popolazione del nord Italia  e che  in quel periodo i cattolici dovevano confrontare con il propagarsi della dottrina di Martin Lutero.
Nella breve biografia su suo cugino Candido sono riportati alcuni brevi cenni biografici su Demostene, con particolare riguardo alla sua predicazione tra i valdesi. Demostene Giovanni svolse con entusiasmo e grande profitto il compito che gli era stato assegnato.
Negli annali francescani si riporta che morì a Torino nel 1512, nel convento di Santa Maria degli Angeli.
La sua festa nel leggendario francescano era fissata nel giorno 7 giugno.


Autore:
Mauro Bonato

______________________________
Aggiunto/modificato il 2018-11-20

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati