Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione C > San Carlo Hyon Song-mun Condividi su Facebook Twitter

San Carlo Hyon Song-mun Catechista e martire

19 settembre

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

Seul, Corea del Sud, 1797 – Saenamteo, Seul, Corea del Sud, 19 settembre 1846

Martirologio Romano: A Seul in Corea, passione di san Carlo Hyon Song-mun, martire: catechista, compě lunghi e difficili viaggi per accompagnare i missionari nella sua patria; messo in carcere insieme ad altri cristiani, mai smise di esortare i suoi compagni e fu, infine, decapitato per Cristo.


Carlo Hyon Song-mun, padre di famiglia e catechista, apparteneva a una famiglia che aveva molto patito a causa delle persecuzioni ai danni dei cattolici coreani dal finire del diciottesimo secolo in avanti. Suo padre venne giustiziato nel 1801, mentre sua sorella maggiore, Benedetta Hyon Kyong-nyon, subì il martirio nel 1839. Sua moglie e suo figlio, infine, morirono in prigione.
Fu un valido assistente per i missionari: incoraggiava i neofiti, distribuiva le elemosine e scrisse un libro sulla persecuzione del 1839. Cinque anni dopo, quando il diacono Andrea Kim Taegon venne incaricato di andare a prendere a Shanghai il vescovo monsignor Ferréol, lo accompagnò; lì Andrea venne ordinato sacerdote, il primo nativo della Corea del Sud. Quando dovette stabilirsi a Seul per iniziare il suo lavoro apostolico, venne aiutato da Carlo, il quale registrò a proprio nome la sua abitazione, rischiando così in prima persona.
Subito dopo l’arresto di padre Kim nel giugno 1846, alcuni incaricati del governo pedinarono il catechista e l’arrestarono insieme a quattro donne che erano venute a visitarlo. In carcere, esortò i compagni di fede prigionieri con lui. Venuto il momento della decapitazione, l’affrontò con fortezza e serenità: era il 19 settembre 1846.
Insieme a sua sorella Benedetta, Carlo è stato incluso nel gruppo dei martiri coreani capeggiati da Andrea Kim Taegon, beatificati il 5 luglio 1925 e, inseriti in un gruppo più ampio, canonizzati il 6 maggio 1984.


Autore:
Emilia Flocchini

______________________________
Aggiunto/modificato il 2014-01-21

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati