Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione M > Beata Maria Clotilde Angela di San Francesco Borgia (Clotilde Giuseppa Paillot) Condividi su Facebook Twitter

Beata Maria Clotilde Angela di San Francesco Borgia (Clotilde Giuseppa Paillot) Vergine orsolina, martire

23 ottobre

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

Bavay, Francia, 25 novembre 1739 - Valenciennes, Francia, 23 ottobre 1794

Clotilde Giuseppa Paillot era nata il 25 novembre 1739 a Bavay, in Francia, e battezzata il giorno stesso. In religione nell’Ordine delle Orsoline aveva assunto quello di Suor Maria Clotilde Angela di San Francesco Borgia. Nel 1789 era stata nominata consigliera; il 13 febbraio 1790 era stata eletta superiora e il 26 novembre 1793 confermata in questa carica. L'episodio del massacro delle orsoline di Valenciennes s'inquadra nella storia del Terrore scoppiato nella diocesi di Cambrai durante la rivoluzione francese. Tutto cominciò il 30 settembre 1790. Quel giorno i commissari della municipalità di Valenciennes, in ottemperanza al decreto della Costituente, si presentarono al convento delle orsoline per fare l'inventario dei beni della comunità e chiedere alle suore se avevano l'intenzione di perseverare nella loro vocazione. Le suore erano allora trentadue e la loro superiora era Madre Clotilde Paillot, eletta il 13 febbraio precedente. La loro risposta fu unanime: intendevano restare orsoline votate all'educazione delle giovinette della città. Per un paio d'anni le cose andarono avanti confusamente, e nonostante intralci di ogni genere, la comunità riuscì a sopravvivere. Ma la posizione strategica della città avrebbe finito, nel corso delle alterne vicende della guerra che allora si combatteva fra la Francia e il resto d'Europa, per aggravare enormemente la loro situazione. Il 13 settembre 1792 Valenciennes fu assediata dalle truppe nemiche e il 17 successivo le orsoline, essendo i loro locali requisiti dai difensori della città, furono costrette a riparare presso le consorelle di Mons in Belgio. Il 6 novembre le truppe francesi occuparono Mons, col risultato che le orsoline, qualche settimana dopo, dovettero nuovamente sloggiare. Rientrate a Valenciennes, giunse comunque per loro l’ora del martirio. Madre Clotilde fu ghigliottinata il 23 ottobre 1794: ricorreva il trentottesimo anniversario della sua professione. Benedetto XV la dichiarò Beata il 13 giugno 1920.

Martirologio Romano: A Valencienne in Francia, beate Maria Clotilde Angela di San Francesco Borgia (Clotilde Giuseppa) Paillot e cinque compagne, vergini e martiri, che, consacrate a Dio e condannate a morte in odio alla fede durante la rivoluzione francese, salirono piamente al patibolo sotto lo sguardo ammirato del popolo.


______________________________
Aggiunto/modificato il 2019-10-15

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità